h o m e

b i o g r a f i a

c r e a z i o n i

p e d a g o g i a

c a l e n d a r i o

c o n t a t t i

e n g l i s h


La Compagnia Teatropersona viene fondata nel 1999.
Dopo un iniziale interesse per l’ambito di ricerca legato al Terzo Teatro e al lavoro sulle azioni fisiche di Grotowski, la formazione della compagnia si focalizza sullo studio dei principi della biomeccanica di Mejerchol’d integrandoli con i fondamentali delle arti marziali e del teatro orientale.
A partire dalle tecniche fonatorie tradizionali lo studio della voce si è sviluppato attraverso la pratica dei canti vibratori e del canto gregoriano con Padre Emanuel Roze, presso l’Abbazia di Sant’Antimo.
Fondamentale negli ultimi anni è stato l’incontro con Yves Lebreton e il suo metodo del Teatro Corporeo.
            Teatropersona crea i propri spettacoli attraverso un lavoro di ricerca teatrale fondato sulla centralità dell’attore e la composizione dell’immagine. Parallelamente al lavoro di ricerca, si occupa anche di pedagogia teatrale attraverso seminari e atelier creativi.
La compagnia produce spettacoli per bambini e adulti presentati in Italia, Francia, Russia, Svizzera, Polonia, Corea del Sud, Germania, Spagna.

Spettacoli:

2000 Nella città di K.
2003 Cechov non ha dimenticato. Nell’ambito del progetto “Cechov lungo un anno”, DAMS Roma III.
2005 Theresienstadt, la città che Hitler regalò agli ebrei. Finalista del Premio Ustica per il Teatro.
2006 Beckett Box. Vincitore del premio europeo “Beckett and Puppets”.
2008 Il Principe Mezzanotte. Finalista al premio scenario infanzia e vincitore del premio dell’osservatorio critico degli studenti.
2009 Trattato dei manichini. vincitore del premio ETI (Ente Teatrale Italiano) nuove creatività e del premio di scrittura di scena Lia Lapini.
2011 A U R E
2013 Il grande Viaggio. Vincitore del Premio del pubblico al FIT Festivalò di Lugano
2014 L'Ombra della Sera
2015 H+G

Pubblicazioni:

2005 Il corpo risuonante di A. Serra, in “Ipercorpo. Spaesamenti nella creazione contemporanea” a cura di Paolo Ruffini (Editoria & Spettacolo).
2007 L’ordinaria eternità della pausa beckettiana di A. Serra, in “Beckett & Puppet” a cura di Fernando Marchiori (Edizioni Titivillus).
2010 Il Principe Mezzanotte di A. Serra e V. Salerno (Edizioni Corsare).
2012 Una Trilogia della memoria di A. Serra, in Clemente Tafuri e David Beronio (a cura di) Teatro Akropolis, Testimonianze ricerca azioni. Volume terzo, AkropolisLibri – Le Mani Editore. Genova 2010;
2012 L’attore talismano | Sostenere il vuoto, di A. Serra, in F. Marchiori (a cura di) "Teatropersona. Scrittura di Scena e presenze riverberanti". Titivillus, Corazzano (Pi) 2012.